Pici toscani al sugo, fatti a mano 🖐 senza macchine 🚗

Torno al mio primo amore, la mia prima ricetta, il mio primo hobby e valvola di sfogo con la pasta fatta in casa ma interamente a mano. L’unico “sbattimento” è la pazienza ma diciamoci la verità: abbiamo un sacco di tempo ora quindi non lamentiamoci!

Questi sono come spaghettoni fatti a mano.

Proporzioni Dosi: ogni 110 gr di farina, 65 gr di acqua.

Grazie alla Cucina di Piero Benigni per i consigli!

INGREDIENTI per 4 persone

450 gr di farina 0 più quella che serve per la preparazione

Farina di mais q.b. per il riposo

250/270 gr di acqua tiepida

2 cucchiai di olio poi q.b. per spennellare l’impasto

1 pizzico di sale

Sugo:

Salsa di pomodoro, aglio, pomodori secchi, peperoncino.

Forma una fontana di farina. Al centro aggiungi il sale, gradualmente l’acqua che farai assorbire piano piano, infine l’olio. Otterrai in impasto liscio, denso e consistente.

Copri la palla di impasto con una pellicola poi un canovaccio pulito e metti a riposare per mezz’ora.

Rimpasta un minuto e stendila su un piano infarinato col matterello per lo spessore di 1 cm. Ungi con un filo di olio, pennellato sulla superficie e ricava striscio line alte quanto larghe. La lunghezza è di due o tre palmi massimo.

Spolvera il piano con farina e prepara una teglia da forno o un vassoio con farina di mais dove adagerai i pici pronti. La farina asciugherà impedendo di attaccarsi.

Appena fatto buttatelo sulla farina gialla e muovetelo in modo che se ne attacchi un po’ addosso per asciugarsi. Ripetete per tutta la pasta e fate attenzione a infarinare bene i pici quando li buttate nel vassoio. Tenetelo ben distanziati.

Puoi lasciarli per un tempo minimo di 45 minuti o massimo 3 ore, ogni tanto girali per non farli attaccare e se serve aggiungi farina di mais. Se si rompono attaccali tranquillamente le estremità rotte.

Prendete con le dita della mano sinistra l’estremità di una striscia e tenetela un po’ sollevata dalla spianatoia: col palmo della mano destra strusciatela rotolandoci sopra, mentre con la sinistra la tirate dolcemente per allungarla. Ricaverete un lungo spaghetto, che cercherete di fare di diametro uniforme e abbastanza fine.

Prepara l’acqua abbondante salata per bollire i pici e il sugo scelto. Io farò soffriggere uno spicchio di aglio e peperoncino in un filo di olio, per poi aggiungere la salsa di pomodoro e i pomodori secchi tritati.

La cottura ideale va dai 6 agli 8 minuti, con un cucchiaio di olio nell’acqua per evitare che si attacchino. Metti su un fornello grande in quanto di solito abbassano la temperatura la quale se non sarà costante rischiano di diventare collosi.

Prima di cuocere sciogli eventuali nodi, alzali con la mano prendendoli a mucchietti facendo cadere la farina in eccesso.

Scolali e falli saltare un poco nella padella del sugo senza aggiungere acqua di cottura evitando di renderli così collosi.

Portateci in cucina con voi! Postate le foto dei vostro piatti preferiti nei commenti oppure nelle vostre story dei social. Ci trovate anche qui 📲: Instagram Facebook Pinterest Ricordatevi di taggarci @LipstickOnCoffeeCup e di scrivere sempre #Lipstickoncoffeecupblog per mostrarci quanto siete Lipstick 💋☕️! Pronti, cucinare, scattare e…postare! 👩🏻‍🍳👩🏼‍🍳

2 pensieri riguardo “Pici toscani al sugo, fatti a mano 🖐 senza macchine 🚗

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...