Peperoncini sott’olio ripieni di tonno, piccantissimi

Per avvicinarsi a questa ricetta bisogna prima apprezzare i sapori forti e piccanti! 🌶 🥵

Niente di troppo elaborato o complicato, l’unica cortezza sarà di indossare un paio di guanti per proteggere le vostre mani dal peperoncino. Per il resto, vi farete una bella scorta per l’inverno da gustare in abbinamento a salumi, formaggi o come semplici stuzzichini con grissini o creckers.

Il ripieno è molto delicato mentre questo tipo di peperoncini calabresi sono davvero piccanti.

Solitamente li acquisto tra settembre e ottobre in una azienda agricola a km0. Quest’anno ho deciso di coltivarli producendo dei traditori: al primo morso dolci ma dal retrogusto potente!

Ormai a casa è diventata una sfida: a chi tocca il più piccante?

Bè mio fratello li usa come terapia balsamica in caso di raffreddore ma lui è un po’ esagerato!

Seguite sempre le Linee guida del Ministero della Salute per preparare le vostre conserve!

INGREDIENTI

  • 500 gr di peperoncini tondi piccanti
  • 150/200 gr di tonno sott’olio ben sgocciolato
  • 40 gr di capperi dissalati
  • 40 gr di acciughe sott’olio
  • Olio di oliva Q.b.
  • 250 ml di aceto di vino bianco
  • 250 ml di vino bianco ma se preferisci anche acqua
  • 2 foglie di alloro
  • 1 cucchiaio di origano
  • Sale e pepe q.b.

Lava e asciuga i peperoncini.

Usando dei guanti, taglia la parte superiore del peperoncino e svuotalo della parte interna, soprattutto dei semi!

Metti a bollire vino/acqua, aceto, alloro, origano, sale e pepe.

Metti a bollire i peperoncini, un po’ alla volta, per 3/4 minuti. Con una schiumaiola prelevarli, falli scolare sulla pentola e adagiali su una superficie con un canovaccio pulito.

Lasciali asciugare una notte con la testa in giù. Se non hai tempo, possono andare bene anche 4 o 5 ore.

Sanifica i barattoli seguendo le linee guida del Ministero della Salute.

Trita il tonno sgocciolato, i capperi e le alici.

Otterrai una purea liscia.

Farcisci i peperoncini uni ad uno riempiendolo di crema al tonno. Posiziona i peperoncini nel barattolo con delicatezza. L’apertura del peperoncino dovrà essere rivolta verso l’alto o di lato vicino ai bordi.

Versa l’olio di oliva nel barattolo lasciando un cm dal bordo. Chiudi bene con un tappo igienizzato, meglio se nuovo.

Metti a pastorizzare il barattolo in una pentola capiente con acqua bollente, secondo le indicazioni de Ministero della Salute. Il tappo premuto al centro non dovrà emettere click-clack: indice del corretto sottovuoto.

Da chiusi si conservano circa 3 mesi. Una volta aperti, consumare entro 3 giorni, conservandoli in frigorifero.

Chi vuole, nella farcitura potrebbe aggiungere anche qualche oliva denocciolata oppure usare un olio aromatizzato con scaglie di aglio.

Portateci in cucina con voi!

Postate le foto dei vostro piatti preferiti nei commenti oppure nelle vostre story dei social. Ci trovate anche qui 📲:

Instagram

Facebook

Pinterest

Ricordatevi di taggarci @LipstickOnCoffeeCup e di scrivere sempre #Lipstickoncoffeecupblog per mostrarci quanto siete Lipstick 💋☕️!

Pronti, cucinare, scattare e…postare! 👩🏻‍🍳👨🏼‍🍳

2 pensieri riguardo “Peperoncini sott’olio ripieni di tonno, piccantissimi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...