Barbabietola alla Wellington

Oggi rivisitiamo un classico piatto britannico: il filetto alla Wellington in versione vegana.

I commensali resteranno stupiti quando apriranno il fagottino sia perché a sorpresa troveranno una barbabietola fumante e succulenta sia per il profumo che emanerá.

Veloce e semplice, come sempre, ma con gusto e fantasia!

Quante volte abbiamo visto proporre il filetto alla Wellington a Gordon Ramsies in Hell’s Kitchen?! La maggior parte finiva male a causa della cottura, se é perfetta puoi saperlo solo una volta tagliato. Un incubo anche da spettatori, ecco perché abbiamo scelto una via super facile usando la barbabietola rossa al posto del filetto! 🤗

Unito al riso, leggermente condito a parte, diventa anche un saporito piatto unico. In porzioni ridotte si presta anche come antipasto insolito e divertente.

Nel Wellington spalmiamo la salsa verde fatta velocemente frullando prezzemolo con olio di semi, senape o aceto, sale e aglio (se non sei vegano anche acciughine) dosando gli ingredienti a piacere. In alternativa alla salsa, si possono usare degli spinaci saltati in padella con un filo di olio e peperoncino oppure una crema di funghi o ancora riso Venere al pesto.

INGREDIENTI per 4 persone

4 barbabietole medie o rape rosse giá cotte al vapore

1 rotolo di sfoglia

190 gr di salsa verde

1 tuorlo d’uovo per spennellare la sfoglia

Semi di sesamo q.b.

Riso Venere

Olio, sale, origano, scorza di limone per condire il riso.

Stendi la sfoglia e pressala leggermente con il mattarello.

Ritaglia 4 parti e spalma la salsa.

Adagia su ciascuna parte la barbabietola che avrai precedentemente ben scolato e lasciala intera.

Chiudi l’impasto con al centro la barbabietola.

Spennella tutta la superficie, compresi i lati, con il tuorlo sbattuto.

Cospargi i semi di sesamo.

Cuoci a 180 gradi per 30 minuti o finché la pasta sará ben dorata.

Nel frattempo, lessa il riso Venere in acqua bollente salata per circa 15 minuti o secondo le indicazioni della confezione. Scolalo e condiscilo con olio, origano, scorza di limone e un pizzico di sale.

Ora puoi impiattare la barbabietola alla Wellington ben calda con il riso profumato.

HASHTAGS #lipstickoncoffeecupblog
La soddisfazione piú grande é vedere cucinare le nostre ricette, quindi, ricorda di fotografare il piatto e pubblicalo sui social usando l’hashtag #lipstickoncoffeecupblog per farcelo sapere: lo condivideremo nelle nostre storie!

5 pensieri riguardo “Barbabietola alla Wellington

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...